Image Alt

Blog

DA MAGIONE A SAN MARIANO DI CORCIANO

DA MAGIONE A SAN MARIANO

– Control Alt Canc –

Tappa:6Ora partenza:  06.30
Data:Sabato 29 agosto 2020Ora arrivo:14.00
Partenza:MagioneTempo totale:    7 ore 30 minuti
Arrivo:San Mariano di CorcianoTempo in cammino:5 ore 15 minuti
Km percorsi oggi:23.1Meteo:  Sole
Km percorsi totali:180.6Temperatura:36°

Dopo una notte funestata da troppi rumori, scendo per la colazione e alle 6.30 sono in cammino, direzione Corciano .

Percorro la SR 599 per un chilometro e mezzo e poi a destra nella più tranquilla Via dei Prati, da dove si ha una bella vista sull’abitato di Magione che mi lascio piano piano alle spalle, sulla chiesa di Monte Sperello alla destra e su Corciano in lontananza.

Dopo circa un’ora di cammino arriviamo sulla SR 75 bis che seguiamo per circa due chilometri e mezzo, prima di svoltare a sinistra per Corciano Vecchio. Decidiamo di non seguire l’itinerario programmato che prevedeva di passare alla Pieve del Vescovo e poi salire a Corciano passando da Via Marcantonio Bonchiari, ma di andare verso Corciano Vecchio e salire per Via Firenze, probabilmente più ripida, ma il panorama ne vale la pena.

Un’ora di cammino (e di pause) e arriviamo in cima, all’ingresso di Corciano.

Il paese sembra immerso in un’altra epoca, senza tempo, semplicemente perfetto, valeva davvero la pena fare tutti questi chilometri solo per arrivare fin qui.

Passa un’ora abbondante tra la piazza e le viuzze strette e tortuose ed è tempo di rimettersi in cammino: prossima destinazione San Mariano.

La discesa è piacevole con un primo tratto sulla strada asfaltata per poi imboccare Via Piedicolle, sterrata, che conduce velocemente al fondovalle dove diventa Via Pablo Neruda.

All’incrocio con la SR 75 bis, un dubbio: percorrere un chilometro e mezzo di una strada molto, troppo trafficata, oppure attraversarla per procedere poi in sterrato?

Risposta abbastanza ovvia: sterrato.

L’attraversamento della strada non è per niente agevole ma in dieci minuti siamo dall’altra parte.

La strada sterrata porta direttamente ai piedi della collina su cui sorge San Mariano, la prossima destinazione.

Ma c’è un problema, anzi due, forse tre: primo, l’acqua ormai è davvero scarsa e di sicuro non è sufficiente a raggiungere la sommità (e in giro il nulla la fa da padrone), secondo, il caldo oggi è davvero insopportabile, mi sudano anche i pensieri, e terzo, troppi pensieri si affollano nella mia testa, mi accorgo di essere completamente “in palla”.

La cosa più sensata da fare mi sembra fermarmi e dirigermi al B&B di oggi, che comunque è ancora a due chilometri. Parto e… sorpresa: rispunta la ciclovia del Trasimento: giusto di te avevo bisogno.

In poco tempo sono al B&B dove, nonostante siano solo le due di pomeriggio, crollo come fossero le otto di sera e avessi percorso 50 chilometri.

 

– GALLERY –
– PERCORSO –
 
Total climbing: 342 m
Total descent: -326 m

Post a Comment

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on