Image Alt

Blog

DA SIENA A PONTE D’ARBIA

DA SIENA A PONTE D’ARBIA

– LE CRETE SENESI –

Tappa:1Ora partenza:  06.30
Data:Lunedì 24 agosto 2020Ora arrivo:14.45
Partenza:SienaTempo totale:    8 ore 15 minuti
Arrivo:Ponte d’ArbiaTempo in cammino:6 ore 10 minuti
Km percorsi oggi:29.8Meteo:  Sole
Km percorsi totali:29.8Temperatura:31°

Finalmente.

Si parte dalla Croce del Travaglio, centro stradale della città, punto d’incontro delle tre vie principali: via di Città, via Banchi di Sopra e via Banchi di Sotto.

Sono le 6.30, la città dorme ancora, ma siamo pronti per questa prima giornata in cui percorreremo la tappa della Via Francigena che da Siena porta a Ponte d’Arbia.

L’inizio è una lenta discesa attraverso Via Banchi di Sotto, da dove si può dare un ultimo sguardo a Piazza del Campo, e poi Via di Pantaneto e Via Roma fino alla Porta Romana, facendo colazione al bar… Romana prima di lasciare la città.

Oltrepassata la Porta procediamo su Strada di Certosa, una strada asfaltata fatta di dolci saliscendi, dove guardando indietro si possono ammirare splendide viste sulla città di Siena e davanti c’è il sole che sorge; dopo qualche chilometro la strada prima diventa sterrata e poi si riduce ad una pista ghiaiata che conduce piano piano fino alla zona industriale di Isola d’Arbia.

Da qui riprendiamo la strada asfaltata e arriviamo al primo punto di sosta: il bar di Isola d’Arbia.

Colazione abbondante e si riparte.

Appena fuori dall’abitato la Via Francigena gira a destra verso il sottopasso della ferrovia.

Oltrepassandolo il paesaggio cambia radicalmente: siamo decisamente immersi nelle crete senesi. Il primo tratto è un accenno di quello che ci aspetta sia a livello di salite e discese, ma anche a livello di panorami: un continuo crescendo, sempre in cresta, fino alle spalle dell’abitato di Monteroni d’Arbia.

Dopo una breve sosta a Quinciano dove c’è una provvidenziale fontanella, riprendiamo la lenta discesa verso la Strada Provinciale 34, che attraversiamo per poi scendere lungo la stradina che costeggia i binari della ferrovia per un lungo tratto.

Qui il paesaggio si fa decisamente più monotono e la distanza che ci separa da Ponte d’Arbia sembra davvero infinita, tra stanche zza che inizia a farsi sentire a cartelli dalle indicazioni dubbie.

Arriviamo a destinazione quasi alle 15, è d’obbligo una puntatina al bar per rimetterci in sesto.

Il resto del pomeriggio trascorre lentamente fino al check-in al Centro Cresti, dove piazziamo la tenda per la notte e poi cena con gli altri pellegrini incontrati lungo il cammino.

Prima giornata decisamente positiva, ricca di emozioni e panorami spettacolari.

 

– GALLERY –
 
– PERCORSO –
 
Total climbing: 328 m
Total descent: -514 m

Post a Comment

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on